Ciclismo .info - Ciclismo su strada Esordienti Elite-Under23 Elite-Under23 Elite-Under23 CICLISMO ELITE-UNDER23
 
Ciclismo.info - Ciclismo su Strada
CLASSIFICA ELITE-U23
RISULTATI GARE
PROSSIME GARE
ARCHIVIO 2017
ARCHIVIO 2016
ARCHIVIO 2015
ARCHIVIO 2014
ARCHIVIO 2013
ARCHIVIO 2012
ARCHIVIO 2011
ARCHIVIO 2010
ARCHIVIO 2009
ARCHIVIO 2008
ARCHIVIO 2007

Ciclismo.info - Classifiche Generali Naziona
li Ciclismo Categoria Elite-Under23
Classifica ELITE-U23
Classifica UNDER23
Classifica I° ANNO
Classifica SQUADRE

Ciclismo.info - Classifiche Regionali Ciclismo Allievi
ABRUZZO
BASILICATA
CALABRIA
CAMPANIA
EMILIA ROMAGNA
FRIULI VENEZIA G.
LAZIO
LIGURIA
LOMBARDIA
MARCHE
MOLISE
PIEMONTE
PUGLIA
SARDEGNA
SICILIA
TOSCANA
TRENTINO A. ADIGE
UMBRIA
VALLE D'AOSTA
VENETO


Risultati Gare Categoria Elite-Under23 2010:

<< 2009  -  GEN | FEB | MAR | APR | MAG | GIU | LUG | AGO | SET | OTT | NOV | DIC   -  2011 >>

2010-08-16 - MARCHE - CAPODARCO DI FERMO (FM)
39 GRAN PREMIO CAPODARCO di Km. 180 alla media di 40.299 Km/h

39 GRAN PREMIO CAPODARCO - CAPODARCO DI FERMO



Battaglin della Zalf conquista il 39° Gp Capodarco



CAPODARCO (Fermo) - La Zalf Desiree Fior torna padrona del Gran Premio Capodarco. Nel 2006 fu Marco Bandiera ad aggiudicarsi l'internazionale per Elite Under 23 organizzata dal Gs Capodarco, mentre quest'anno e' stato l'under Enrico Battaglin, che nei metri finali salta Stefano Locatelli della De Nardi Colpack Bergamasca e conquista il suo settimo sigillo di stagione. E' un vero finale thriller quello dell'edizione numero trentanove della corsa. All'inizio dell'ultimo "muro" il fuggitivo Marco Canola della Zalf Desiree Fior viene ripreso dal gruppo. Iniziano gli scatti. "Dapprima - racconta il corridore di Molvena (Vicenza) - ha provato Moreno Julian David Arredondo della Scap Prefabbricati Foresi, ma Locatelli e io non gli abbiamo concesso spazio. Subito ha rilanciato Locatelli, ma io e Arredondo non l'abbiamo lasciato andare. E' stata una volata lunga, partita attorno a 400 metri dal traguardo, e alla fine, quando mancavano circa 50 metri, sono riuscito a saltare Locatelli e a vincere. Dedico il successo a tutta la squadra e a tutti coloro che mi seguono". Terzo all'arrivo Arredondo, che aveva forato nel finale.

LA CRONACA - Attorno al chilometro 3 attaccano Mattia Melchiori del Team Trentino, Luca Dugani Flumian del Team Brisot Cardin Bibanese e Vainer Ravaioli del Team Hoppla' Magis Mavo Infissi. Su di loro rientrano Sergii Klimakov del Viris Isauto, Adram Canzini della Sergio Dalfiume e Khakharman Merey del Kazakhstan. Dopo il chilometro 10 dal gruppo, che accusa un ritardo di 40", nove corridori escono all'inseguimento dei fuggitivi: Marco Gadici della Palazzago, Daniele Ferraresso della Fausto Coppi Gazzera Videa, Andrew Fenn della Gran Bretagna, Malcom Rudolph della Jayco Skins, Fabrizio Venezia della Futura Team Matricardi, la coppia del Club Corridonia composta da Ilia Koshevoy e Paolo Toto', Gaetano Califano del Cerone Rafi e Matteo Grava della Viris Isauto. Attorno al chilometro 23 i battistrada vengono ripresi dai nove inseguitori. Dietro ai 15 fuggitivi viaggiano con 30" di ritardo Federico Borella del Cerone Rafi, Matteo Loda della Pregnana, Michele Gazzara della Trevigiani Dynamon Bottoli, Thierry Moret del Ceroni Rafi, Pietro Orto della Petroli Firenze, Matteo Busato della Zalf Desiree Fior, Luigi Saronni della Pregnana, Nazar Jumabekov del Kazakhstan, Joseph Perrett della Gran Bretagna, Rafal Rynkowski della Mg K Vis Norda Pacific, Domenico Rosini della Futura Team Matricardi e Anatoliy Kashtan del Cerone Rafi. Attorno al chilometro 40 il gruppo degli inseguitori e' salito a oltre 30 unita'.

Nei chilometri successivi il drappello di testa va assottigliandosi progressivamente, mentre all'inizio della seconda ripetizione della salita di Capodarco all'inseguimento dei 13 battistrada si forma un gruppo di oltre 40 unita'. Il drappello diventa sempre meno numeroso, tant'e' che al chilometro 80 e' composto da Marco Gadici della Palazzago, Gaetano Califano del Cerone Rafi, Khakharman Merey del Kazakhstan, Malcom Rudolph della Jayco Skins, Adram Canzini della Sergio Dalfiume, Andrew Fenn della Gran Bretagna, Ilia Koshevoy del Club Corridonia e Fabrizio Venezia della Futura Team Matricardi.

Su di loro rientra intanto Vainer Ravaioli del Team Hoppla' Magis Mavo Infissi, staccatosi in precedenza. A cedere e' ora Ilia Koshevoy del Club Corridonia. Gli inseguitori sono intanto saliti a 57 unita'. Da queste escono Michele Gazzara della Trevigiani Dynamon Bottoli e Adam Adamkiewicz della M G K Vis Norda Pacific. Ravaioli intanto si stacca dal drappello di testa. Gazzara é invece rimasto da solo a inseguire e attorno al chilometro 105 aggancia Ravaioli. Dietro alla coppia inseguitrice viaggiano Emanuel Kiserlovski della Croazia e Matteo Loda della Pregnana. Attorno al chilometro 110 Ravaioli si stacca anche dagli inseguitori. La situazione cambia rapidamente e al chilometro 137 in testa sono Marco Gadici della Palazzago, Fabrizio Venezia della Futura Team Matricardi, Malcom Rudolph della Jayco Skins, Andrew Fenn della Gran Bretagna e Khakharman Merey del Kazakhstan. Rudolph si stacca. Poco dopo i battistrada sono inseguiti da Rudolph, Angelo Gargaro dell'Aran, Matteo Di Serafino della Vega Prefabbricati Montappone e Silvio Satini della Monturano Civitanova Cascinare. Alle loro spalle viaggia il gruppo. Rudolph si stacca anche dal drappello inseguitore. Sulla prima ripetizione del "muro" il drappello degli inseguitori chiude sui battistrada. Il gruppo riprende i fuggitivi lungo la successiva discesa. La carovana e' al chilometro 165: tutto da rifare. A circa 14 chilometri dall'epilogo va via solitario il campione nazionale britannico Andrew Fenn. Alle sue spalle, con circa 10", viaggiano Silvio Satini della Monturano Civitanova Cascinare, Matteo Di Serafino della Vega Prefabbricati Montappone, Stefano Di Carlo e Fabrizio Venezia, entrambi della Futura Team Matricardi, Luciano Barindelli della Carmiooro Ngc, Khakharman Merey del Kazakhstan, Angelo Gargaro dell'Aran, Ilya Gorodnichev della Gragnano e Marco Gadici della Palazzago. A 9 chilometri dall'epilogo su di loro si riporta Marco Canola della Zalf Desiree Fior. Poco dopo rientrano anche Omar Lombardi della Lucchini e Rafael Andriato De Mattos della Trevigiani Dynamon Bottoli. Chilometro dopo chilometro il vantaggio di Fenn diminuisce. Al suo inseguimento si porta solitario Lombardi. Dietro intanto esce solitario al contrattacco Marco Canola della Zalf Desiree Fior, che a meno di 2 chilometri dal traguardo si porta solitario in testa alla corsa e pedala verso il muro. Il resto e' storia gia'  raccontata.
ORDINE DI ARRIVO:
1° BATTAGLIN ENRICO  (A.S.D. G.S. ZALF DESIREE FIOR)
2° LOCATELLI STEFANO  (U.C. BERGAMASCA 1902 A.S.D. COLPACK DE NARDI)
3° ARREDONDO MORENO JULIAN DAVID  (TEAM S.C.A.P. PREFABBRICATI FORESI) a 4"
4° SANTIMARIA LUCA  (G.S.C. VIRIS VIGEVANO A.S.D.) a 13"
5° SINTSOV ANTON  (VEJUS-TMF-R.NOVARA-BH BIKES DRAGONE)
6° CANOLA MARCO  (A.S.D. G.S. ZALF DESIREE FIOR)
7° GORODNICHEV ILYA  (GRAGNANO SPORTING CLUB)
8° DI SERAFINO MATTEO  (VEGA PREFABBRICATI MONTAPPONE A.D.)
9° NOVAK JAKUB  (SC SERGIO DALFIUME)
10° D'ELPIDIO MASSIMO  (S.C. MONTURANO CIVITANOVA MARCHE CASCINARE SRL)

L'arrivo di BattaglinIl podio


Andrea Passeri


Gara correlata:
 
Data Nome Gara Località
2018-08-1647 GRAN PREMIO CAPODARCO UNDER23
MARCHE - CAPODARCO DI FERMO (AP)
2017-08-1646 GRAN PREMIO CAPODARCO UNDER23
MARCHE - CAPODARCO DI FERMO (AP)
2016-08-1645 GRAN PREMIO CAPODARCO UNDER23
MARCHE - CAPODARCO (FM)
2015-08-1644 GRAN PREMIO CAPODARCO UNDER23
MARCHE - CAPODARCO DI FERMO (AP)
2014-08-1643 GRAN PREMIO CAPODARCO
MARCHE - CAPODARCO DI FERMO (AP)
2013-08-1642 GRAN PREMIO CAPODARCO
MARCHE - CAPODARCO DI FERMO (AP)
2012-08-1641 GRAN PREMIO CAPODARCO
MARCHE - CAPODARCO (AP)

<< 2009  -  GEN | FEB | MAR | APR | MAG | GIU | LUG | AGO | SET | OTT | NOV | DIC   -  2011 >>

News Ciclismo.info

Ricerca Testo News
Cerca per Data: ( aaaa-mm-gg )


NewsLetter

Iscrivi il tuo indirizzo email alla NewsLetter Ciclismo.info, riceverai gratuitamente  news sul ciclismo in Italia 



Copyright © 2008 Ciclismo.info - All rights reserved