Ciclismo .info - Ciclismo su strada Esordienti Elite-Under23 Elite-Under23 Elite-Under23 CICLISMO ELITE-UNDER23
 
Ciclismo.info - Ciclismo su Strada
CLASSIFICA ELITE-U23
RISULTATI GARE
PROSSIME GARE
ARCHIVIO 2018
ARCHIVIO 2017
ARCHIVIO 2016
ARCHIVIO 2015
ARCHIVIO 2014
ARCHIVIO 2013
ARCHIVIO 2012
ARCHIVIO 2011
ARCHIVIO 2010
ARCHIVIO 2009
ARCHIVIO 2008
ARCHIVIO 2007

Ciclismo.info - Classifiche Generali Naziona
li Ciclismo Categoria Elite-Under23
Classifica ELITE-U23
Classifica UNDER23
Classifica I° ANNO
Classifica SQUADRE

Ciclismo.info - Classifiche Regionali Ciclismo Allievi
ABRUZZO
BASILICATA
CALABRIA
CAMPANIA
EMILIA ROMAGNA
FRIULI VENEZIA G.
LAZIO
LIGURIA
LOMBARDIA
MARCHE
MOLISE
PIEMONTE
PUGLIA
SARDEGNA
SICILIA
TOSCANA
TRENTINO A. ADIGE
UMBRIA
VALLE D'AOSTA
VENETO


Risultati Gare Categoria Elite-Under23 2009:

<< 2008  -  GEN | FEB | MAR | APR | MAG | GIU | LUG | AGO | SET | OTT | NOV | DIC   -  2010 >>

2009-08-15 - TOSCANA - Firenze (FI)
63 FIRENZE - VIAREGGIO di Km. 187

63 FIRENZE - VIAREGGIO - FirenzeVittoria in parata della PETROLI FIRENZE con MAJKA davanti a PECORARO

Attacco decisivo a 20 Km dal traguardo sul Pedona
DOMINA LA PETROLI FIRENZE - LA FIRENZE-VIAREGGIO AL GIOVANE POLACCO MAJKA SUL COMPAGNO PECORARO
VIAREGGIO.- Trionfo della Petroli Firenze Caselli Gragnano, uno dei team più in forma del momento nella 63^ Firenze-Viareggio e successo per il giovane polacco Rafal Majka nei confronti del compagno di squadra, e favorito numero della corsa Pecoraro. Ma tra i due compagni di squadra ed amici non c'è stata volata e Pecoraro, già vincitore di tre gare quest'anno, ha lasciato che fosse il rampante Majka, uno dei vincitori più giovani in assoluto della classica di Ferragosto (compirà vent'anni nel prossimo mese di settembre) a tagliare per primo il traguardo, esprimendo la soddisfazione per la vittoria del consocio. Majka ha ringraziato, mentre era un tumulto di emozioni e di grande gioia per tutto lo staff della Petroli Firenze Caselli, col presidente Carlo Palandri, il primo sponsor Sandro Pelatti e con il direttore sportivo Elso Frediani che dopo 14 anni (allora guidava Paolo Valoti) torna a vincere la Firenze-Mare davanti a una folla strabocchevole sul lungomare della Versilia. L'attacco vincente dei due atleti in casacca biancoceleste è nata a tre Km dal culmine della salita di Pedona e dopo che si era esaurita la vena di un Pirazzi irrequieto, continuamente all'attacco sulle salite, tanto da transitare per primo su Prunetta, Monte Oppio e sull'inedita salita di Fiano, che ha scremato come volevano le previsioni il gruppo forte ancora di una sessantina di corridori. E' stato Maika ad allungare, e Pecoraro lo ha seguito dopo pochi secondi; da allora la coppia ha assunto il comando e dato spettacolo. In discesa i due temevano gli inseguitori, forti e agguerriti, con Balloni, Porte, De Negri, Mucelli, Ratto, Da Castagnori, Mammini e Quintero Norena, ma la grande condizione atletica e di forma di Majka e Pecoraro e la grande lucidità ha permesso alla coppia di cedere solo 5" agli inseguitori mentre nel finale il margine è tornato ad aumentare. Un finale in crescendo, uno spettacolo offerto da questi due atleti con il polacco a segno (non lo aveva ancora fatto quest'anno) e con Pecoraro soddisfatto di aver contributo alla vittoria. Per il resto la Firenze-Viareggio che ha osservato prima della partenza (144 al via di 19 squadre) un minuto di silenzio per icordare Oleksandr Shapoval è stata animata da una fuga di 56 corridori lungo la montagna pistoiese prima del rientro del gruppo dopo ottanta chilometri. Una fuga in discesa di Stefani, quindi l'attacco di undici atleti e lungo l'arcigna salita di Fiano quello di Pirazzi e Barabesi con Puccio primo inseguitore. Rientrato anche questo tentativo (Pirazzi era finito anche a terra in discesa) si arrivava alla collina di Pedona con Pirazzi ancora protagonista, imitato da Mammini, ma era quando Majka e Pecoraro decidevano di affondare i colpi che la corsa assumeva momenti spettacolari e belli. Il finale lo abbiamo descritto e sul podio era grande festa, Mucelli bravo era terzo, con Ratto e De Negri tra i migliori, non male Porte ma da lui si attendeva un numero lungo il Pedona, dove è rimasto sulla difensiva, imitato anche dal tricolore della crono Balloni.
ORDINE DI ARRIVO:
1° MAJKA RAFAL  (GRAGNANO SPORTING CLUB)
2° PECORARO GIUSEPPE  (GRAGNANO SPORTING CLUB)
3° MUCELLI DAVIDE  (BEDOGNI/GRASSI/FAMA'/FERRARI/LGOMMA) a 10"
4° RATTO DANIELE  (U.C. PALAZZAGO ELLEDENT RAD LOGISTICA) a 15"
5° DE NEGRI PIERPAOLO  (NERI SOTTOLI PROMOCICLO)
6° PORTE RICHIE  (BEDOGNI GRASSI NATALINI GR PRAGA)
7° BALLONI ALFREDO  (NERI SOTTOLI PROMOCICLO) a 25"
8° MAMMINI MATTEO  (SEANO HOPPLA BELLISSIMA)
9° DA CASTAGNORI MARCO  (DANTON CAPARRINI VIBERT ITALIA)
10° QUINTERO NORENA CARLOS JULIAN  (BEDOGNI GRASSI NATALINI GR PRAGA)

Il vincitoreFesta dopo il traguardoAbbraccioIntervista
Coppia VincenteIl vincitore sul podioVincitore con MissBacio delle Miss
Il PodioPodioPodioIl Vincitore indossa la maglia della Firenze Viareggio


ANTONIO MANNORI


<< 2008  -  GEN | FEB | MAR | APR | MAG | GIU | LUG | AGO | SET | OTT | NOV | DIC   -  2010 >>

News Ciclismo.info

Ricerca Testo News
Cerca per Data: ( aaaa-mm-gg )


NewsLetter

Iscrivi il tuo indirizzo email alla NewsLetter Ciclismo.info, riceverai gratuitamente  news sul ciclismo in Italia 



Copyright © 2008 Ciclismo.info - All rights reserved