Ciclismo .info - Ciclismo su strada Esordienti Elite-Under23 Elite-Under23 Elite-Under23 CICLISMO ELITE-UNDER23
 
Ciclismo.info - Ciclismo su Strada
CLASSIFICA ELITE-U23
RISULTATI GARE
PROSSIME GARE
ARCHIVIO 2018
ARCHIVIO 2017
ARCHIVIO 2016
ARCHIVIO 2015
ARCHIVIO 2014
ARCHIVIO 2013
ARCHIVIO 2012
ARCHIVIO 2011
ARCHIVIO 2010
ARCHIVIO 2009
ARCHIVIO 2008
ARCHIVIO 2007

Ciclismo.info - Classifiche Generali Naziona
li Ciclismo Categoria Elite-Under23
Classifica ELITE-U23
Classifica UNDER23
Classifica I° ANNO
Classifica SQUADRE

Ciclismo.info - Classifiche Regionali Ciclismo Allievi
ABRUZZO
BASILICATA
CALABRIA
CAMPANIA
EMILIA ROMAGNA
FRIULI VENEZIA G.
LAZIO
LIGURIA
LOMBARDIA
MARCHE
MOLISE
PIEMONTE
PUGLIA
SARDEGNA
SICILIA
TOSCANA
TRENTINO A. ADIGE
UMBRIA
VALLE D'AOSTA
VENETO


Risultati Gare Categoria Elite-Under23 2011:

<< 2010  -  GEN | FEB | MAR | APR | MAG | GIU | LUG | AGO | SET | OTT | NOV | DIC   -  2012 >>

2011-08-03 - PIEMONTE - CUNEO (CN)
34 GIRO DELLE VALLI CUNEESI NELLE ALPI DEL MARE 5 TAPPA di Km. 146,700 alla media di 41.317 Km/h

34 GIRO DELLE VALLI CUNEESI NELLE ALPI DEL MARE 5 TAPPA - CUNEO

TERME DI VINADIO. Benche' emozionante e combattutissima fino all'ultimo colpo di pedale, la
frazione conclusiva non ha provocato alcun sostanziale mutamento nelle zone alte della classifica
generale, e cosi' Fabio Aru, 21 anni, cagliaritano di Villacidro in forza alla Palazzago-Elledent,
ha iscritto il proprio nome sull'albo d'oro del Giro delle Valli Cuneesi nelle Alpi del Mare,
giunto alla 34^ edizione. L'ultima tappa ha fatto registrare il successo del bielorusso Siarhei
Papok, che difende i colori toscani del Team Hoppla' -Truck, unico superstite di una fuga iniziata
dopo pochi chilometri di corsa, che negli ultimi metri ha saputo resistere con la forza della
disperazione alla veemente reazione del gruppo allungatissimo. Sui gradini piu' bassi del podio di
giornata sono saliti il vicentino Enrico Battaglin ed il bergamasco Stefano Locatelli, mentre
Fabio Aru, giunto 4°, ha meritatamente vinto il Giro con 1'03" di vantaggio sul bravo italobrasiliano
Ricardo Pichetta.
La frazione conclusiva, che ha preso il via dal centro di Cuneo, e' stata caratterizzata dalla lunga
fuga iniziata sullo slancio del traguardo Intergiro di Fontanelle di Boves da Vaccher, Capillo,
Gennari, Sedaboni e Pozzo, sui quali, a piu' riprese, sono arrivati altri corridori, tra i quali il
bielorusso Papok, fino a formare al comando della corsa una pattuglia di 18 corridori, che hanno
toccato un vantaggio massimo di 2'30" dopo 102 chilometri di corsa, quando ne mancavano 44
all'arrivo. Nel finale la battaglia e' divampata nel gruppetto di testa per la prestigiosa vittoria di
tappa, ma anche il gruppo, come ogni giorno, ha cominciato a recuperare terreno. A 12 chilometri
dall'arrivo dagli uomini al comando ha allungato l'ucraino Polivoda, inseguito da vicino da Papok e
Tedeschi, mentre gli altri ex-fuggitivi venivano ripresi dalla testa del gruppo in rimonta. A 3
chilometri dal traguardo Papok si portava su Polivoda, poco dopo lo staccava, e poi era bravissimo
a contenere il ritorno dei primi della classe, conquistando per un soffio, e con pieno merito, la
seconda affermazione stagionale.
Invariata la graduatoria, con Fabio Aru che ha conquistato una vittoria di grande prestigio che lo
ripaga, almeno in parte, della sfortuna che lo aveva preso di mira ad aprile nella tappa conclusiva
del Giro "Toscana terra di ciclismo", la manifestazione a tappe che ha preso il posto del Giro
delle Regioni nel calendario cadetto internazionale. In quella circostanza Fabio, che guidava la
classifica generale a pari tempo con un corridore austriaco, era stato vittima di una fatale caduta a
300 metri dell'arrivo dell'ultima tappa, che proprio in extremis gli aveva negato una sacrosanta
vittoria conquistata sul campo. Visto che anche nel ciclismo alla fine i conti tornano sempre, in
questa occasione la sfortuna si e' accanita su Stefano Locatelli, vittima della rottura del cambio
sulla salita di Prato Nevoso mentre guidava la classifica ex-aequo con Aru. Anche se e' tutto da
dimostrare che nei restanti 6 chilometri di salita i due corridori avrebbero continuato a restare
insieme... Bravissimi comunque entrambi, e molto bravo anche Ricardo Pichetta, "principe al
Pian del Re" e buon secondo in classifica.
ORDINE DI ARRIVO:
1° PAPOK SIARHEI  (HOPPLA' TRUCK IT. MAVO VALDARNO PR.)
2° BATTAGLIN ENRICO  (A.S.D. G.S. ZALF DESIREE FIOR) a 2"
3° LOCATELLI STEFANO  (TEAM COLPACK)
4° ARU FABIO  (U.C. PALAZZAGO ELLEDENT RAD LOGISTICA) a 6"
5° ZARDINI EDOARDO  (TEAM COLPACK) a 9"
6° PICHETTA RICARDO  (ASD CERONE RAFI VALLE ORCO E SOANA) a 11"
7° DI SERAFINO MATTEO  (VEGA PREFABBRICATI MONTAPPONE A.D.) a 15"
8° KLIMIANKOU KANSTANTSIN  (A.S.D. TEAM GRIGOLIN SOLARIS PALAZZAGO) a 17"
9° HIRT JAN  (G.S. PODENZANO A.S.D.) a 22"
10° AGOSTINI STEFANO  (A.S.D. G.S. ZALF DESIREE FIOR) a 24"

ALLEGATO: L'ordine di arrivo completo



Foto Soncini


<< 2010  -  GEN | FEB | MAR | APR | MAG | GIU | LUG | AGO | SET | OTT | NOV | DIC   -  2012 >>

News Ciclismo.info

Ricerca Testo News
Cerca per Data: ( aaaa-mm-gg )


NewsLetter

Iscrivi il tuo indirizzo email alla NewsLetter Ciclismo.info, riceverai gratuitamente  news sul ciclismo in Italia 



Copyright © 2008 Ciclismo.info - All rights reserved